Le certificazioni degli sviluppatori web

pubblicato in Programmazione web
Pubblicato da Boolean
· 29/04/2020 · 4 minutes read

Capita spesso che gli aspiranti sviluppatori web si preoccupino della necessità di avere un certificato che attesti le loro capacità.

Solitamente, in un ambito lavorativo al di fuori del web, è richiesto quasi sempre un diploma o una qualifica, che dimostri le competenze richieste per la mansione che si andrà a svolgere.

Nel web il discorso cambia molto perché se un idraulico o un elettricista non può smantellare un impianto ormai completato per mostrare quanto bene ha svolto il suo lavoro, il web developer invece è sempre in grado di mostrare il codice che ha scritto e le tecnologie che ha utilizzato.

Se il tuo obiettivo è quello di diventare sviluppatore web, sappi che non è necessaria alcuna certificazione per iniziare a lavorare. Questo perché appunto la prova inconfutabile delle tue capacità sta nella qualità del tuo codice. Qualsiasi software o progetto web è sempre consultabile nei minimi particolari, quindi avere un portfolio di ottimi lavori viene considerato più dell’attestato di frequenza solitamente rilasciato nei corsi di formazione.

Al momento non esistono lauree specifiche in web development, perlomeno in Italia, e quelle che più si avvicinano a questo settore garantiscono tante competenze che però, tuttavia, non sono mirate allo sviluppo web. Detto questo, avere una laurea in informatica o ingegneria informatica ti insegna come ragionare e cambia il tuo modo di approcciarti alle tecnologie informatiche, che è comunque un aspetto da non sottovalutare. In ogni caso, dovrai sempre provvedere alla tua formazione autonomamente per imparare a sviluppare per il web.

Il problema principale nel rilasciare un certificato o un master per web development di valore anche solo simile a quello di una laurea, è la velocità con cui si evolvono le tecnologie di sviluppo. Quello per cui ti sei formato in quegli anni di studio, potenzialmente può diventare obsoleto, fatta eccezione per le basi della programmazione, nel giro di soli cinque anni. Proprio per questo motivo investire nel formarsi attraverso un ipotetico corso di laura da futuro sviluppatore, può risultare inefficiente se non inizi a lavorare immediatamente.

Non esiste certificazione che ti può garantire che ciò che hai studiato oggi sarà valido in futuro. Se consideriamo quanto in fretta nascano e si evolvano framework e linguaggi in pochi anni, ci si rende conto di quanto questo lavoro comporti uno studio costante per tutta la carriera.

Ecco perché non ti occorre una certificazione da web developer per iniziare a lavorare. Quello che ti serve è sostanzialmente un bel portfolio anche di pochi progetti ma fatti molto bene.

La vera domanda che dovresti porti è: come faccio a sapere quali tecnologie studiare per non restare indietro?

Purtroppo non esiste una risposta certa, quello che puoi fare è tenere sotto controllo gli annunci di lavoro e vedere quali tecnologie sono richieste dalla aziende.

Quando riuscirai ad ottenere un colloquio di lavoro stai pur certo che avere nel curriculum esempi concreti di quello che sai realmente fare, avrà sicuramente più peso di un attestato di partecipazione ad un corso di programmazione.

Quindi per essere più chiari, il tuo certificato sono i tuoi lavori. Se hai intenzione di intraprendere questo percorso inizia a creare un tuo progetto e a metterlo online. Curalo nel tempo e implementa nuove tecnologie se queste possono semplificarti il lavoro.

I tuoi progetti personali sono il tuo biglietto da visita per le aziende che in questo settore cercano principalmente competenze piuttosto che titoli di studio.

Questo discorso vale anche se possiedi già una laurea, probabilmente avrai una marcia in più rispetto ad altri che non sono laureati ma anche per te, i progetti personali fatti bene valgono più degli attestati. Il web development è un settore dove chi si improvvisa lo si riconosce subito e allo stesso modo è facile riconoscere programmatori capaci o comunque con del potenziale.

Ma allora farsi rilasciare certificati è inutile?

No, non lo è perché ovunque tu deciderai di iscriverti è giusto ricevere un attestato, se hai frequentato un corso di valore è positivo far sapere che non ti sei improvvisato web developer.

Anche se in questo settore è possibile formarsi da autodidatta, è l’esperienza a farla da padrona e se hai seguito un corso organizzato da persone competenti, è molto probabile che tu abbia meno lacune di un autodidatta che non ha ancora avuto modo di confrontarsi o chiedere a programmatori esperti.

Come avrai ormai capito, non è tanto essere laureati o avere un attestato che fa di te un buon programmatore da assumere, ma piuttosto il tuo buon codice e la tua voglia di metterti costantemente in gioco. A prescindere dal tuo titolo di studio dovrai sempre affrontare un periodo di gavetta con cui inizierai a farti le ossa e che, con estrema probabilità, ti aiuterà a crescere più velocemente rispetto ad uno sviluppatore che preferisce intraprendere da subito la strada del lavoro autonomo.

Iniziare a lavorare per le aziende migliorerà le tue skills e renderà molto più appetibile il tuo profilo di quanto non possa fare la sola certificazione.

Read next

Sofia, la teacher Boolean con la passione per l'insegnamento

Tenacia, intraprendenza e voglia di mettersi in gioco: quando la programmazione è donna.

Qui in Boolean pensiamo che la nostra storia sia l'insieme...

Boolean #booleanpeople 12/06/2020 · 3 minutes read